Anoressia e Mindfulness

La magrezza eccessiva annulla l'essenza della persona. Lo stato sensoriale si "addormenta".
Lo stato di presenza lentamente svanisce e con essa la propria identità acquisita faticosamente con la crescita.
Svanisce la consapevolezza e stato di mindfulness della propria corporeità. Svanisce una sintonia con se stesso e la capacità di mettersi in risonanza con gli altri.
Subentra progressivamente una trasformazione involutivo.
La decisione di non mangiare è una scelta estrema, molto spesso tuttavia, la persona è lontano da una consapevolezza del proprio stato di presenza.
Lottare con il cibo è una lotta tra consapevolezza e non consapevolezza lasciando che automatismi cognitivi e pensieri distorti guidano il proprio stato di presenza.

Classificazione

I Disturbi del Comportamento Alimentare (DCA) sono patologie psichiatriche caratterizzate dalla presenza di marcate alterazioni del comportamento alimentare, nella percezione del peso e dell’immagine corporea, e da una scarsa autostima (DSM –IV, 1996).

Vengono classificati come Disturbi del Comportamento Alimentare l’Anoressia Nervosa, la Bulimia Nervosa, i Disturbi dell’Alimentazione Non Altrimenti Specificati e il Disturbo da Alimentazione Incontrollata. Tutte queste patologie sono multifattoriali, ad eziologia (causa) multipla, solitamente dovute a fattori biologici, psicologici individuali, socioculturali, fattori stressor e difficoltà croniche.

L’Anoressia Nervosa è caratterizzata da: rifiuto del soggetto a mantenere un peso corporeo minimamente accettabile; estrema angoscia che suscita l’idea di aumentare di peso; distorsione della percezione delle dimensioni e del peso corporeo; controllo del peso di tipo ossessivo (è dal peso che dipende l’autostima del soggetto); comportamenti di eliminazione come vomito, abuso di lassativi e diuretici; eccessivo esercizio fisico e paura di ingrassare, paradossalmente più accentuata quando il soggetto perde peso.

L’anoressia nervosa può presentarsi da sola (“restricting type”) o associata a bulimia e a condotte di eliminazione (“binge – eating/ purging type”) ; sono frequenti anche le associazioni con depressione, disturbi sessuali e disturbi ossessivi.

 

 

 

 

 

 

Ciao!
Prova a creare la tua pagina web come me! E' facile e lo puoi provare gratis
ANNUNCIO