Trauma

La mente possiede la funzione di regolare come il flusso di energia e informazioni sono monitorati e modificati.
Quando integrazione è assente il sistema umano si sposta verso una posizione di caos e rigidità.
Tratti della personalità possono essere modellati verso una posizione di maggiore flessibilità e apertura.
L'amygdala ampiamente studiata è considerata una regione del cervello responsabile di monitorare la recezione di informazioni percettivi che arrivano.

Trauma

Trauma psicologico si riferisce ad un evento che può mettere a rischio la vita oppure semplicemente una possibile causa di danno fisico, che produce sensazioni e emozioni di terrore, orrore, o impotenza.

Può causare disturbi importanti nell'integrazione dei processi cognitivi ed emotivi. Le reazioni neurobiologiche alle esperienze vissute possono presentarsi con varie intensità. Più severo e prolungato è il vissuto di trauma nel tempo maggiore sono gli effetti negativi e le sue conseguenze.  

Mi piacerebbe definire il concetto in modo più ampio per includere minacce all'integrità psicologico, perdite grave, eventi tragici seri, con o senza che ci fosse la paura di morire, di un danno fisico, e negligenza o abuso grave nella prima infanzia. 

 Su un altro piano, trauma si riferisce all'inevitabile dolore che si solleva mentre siamo coinvolti e partecipe con il mondo. Quando incontriamo un evento o una perdita che ci ha procurato molto male, ci spinge verso uno stato di emergenza, dove possono essere attivate pensieri, percezioni, e comportamenti che paradossalmente, aggiungono alla sofferenza. Possiamo sentirci male a tal punto che incominciamo a pensare che siamo noi il male, possiamo sentirci in colpa per l'accaduto e ci aspettiamo che si ripete l'accaduto.

 

Possiamo valutare se le esperienze corporee dei bambini sono indicativi di un cambiamento biochimico dovuto da stress e trauma.

Esperienze traumatiche diverse 

Trauma certamente può essere un ostacolo alla nostra crescita come persone e diventare una minaccia seria alla nostra salute mentale e fisica. Può ostacolare un processo di integrazione e la capacità di connettersi oppure di differenziarsi spostando il nostro sistema umano verso uno stato di caos o di rigidità oppure verso entrambe.

La strada verso una posizione di maggiore libertà ci chiede di espandere le nostre esperienze all'interno di un'ampia cornice di possibilità, di rilassare i tratti della nostra personalità, le nostre propensioni e gli aspetti di temperamento per creare un sentiero più flessbile e aperto per il fluire e la condivisione di energie ed informazioni mentre si spostano nel nostro sistema umano.

Per un bambino, trauma può prendere la forma di una separazione genitoriale vissuta male, vivere nella presenza di una madre depressa oppure abitare in una casa con una tensione altissima di conflitti coniugali. 

Per un adolescente, un stress cronico e trauma può presentarsi nelle tensioni relazionali tra pari o compagni di scuola oppure nell'accudire i bisogni di un genitore alcolista.

Per l'adulto, la solitudine cronica, la perdita di un animale domestico, un fallimento e senso di vergogna costante possono spingere verso un vissuto di trauma. 

Momenti di forte tensione e rigidità nel presente possono improvvisamente oppure insidiosamente vincolare una vita armoniosa quale segno che esperienze traumatiche del passato possono aver ostacolato un processo di integrazione.

Schemi di attivazione

A volte possiamo sentirci cosi arrabbiati che desideriamo "ripagare" chi ci ha fatto del male, anche se, ferire gli altri raramente funzione sia per noi che per gli altri.

E, nel nostro dolore, possiamo tentare di metterci al riparo: per esempio, possiamo ricorrere al consumo di sostanze alcoliche o droghe, a comportamenti di distrazione e dissociativi e alla negazione di tutto. Oppure possiamo allontanarci dal mondo, chiudendoci dentro di Se e rimanere li, apparentemente al sicuro. Tutte queste reazioni o risposte sono perfettamente comprensibile. Ma non sono la soluzione.  

Un sistema integrato permette lo stabilirsi di equità nel cervello e nello specifico nel funzionamento dei nostri neuroni.

Lo stato di integrazione consente che sentimenti e ricordi importanti possono attraversare il nostro sistema nervoso fluidamente; e le regioni regolatori, che sono nello specifico, le aree prefrontali centrali assicurano un coordinamento e bilanciamento dei diversi schemi di funzionamento neuronale.

                                  

 

Con integrazione sentimenti e ricordi importanti possono attraversare il nostro sistema nervoso in modo coordinato e equilibrato.

Trauma e integrazione

Sfortunatamente, sappiamo bene che tentativi di evitare il dolore spesso non fa altro che aumentarlo.

Può capitare che ci sentiamo meno sopraffatti quando evitiamo oppure esternalizziamo l'esperienza dolorosa. Però, questa soluzione può tenerci molto lontano da un processo di recupero, spingerci verso una chiusura emotiva, quando sarebbe meglio aprirsi per elaborare cosa e quanto è accaduto.

Un aspetto negativo del trauma psicologico è che, per essere in grado di muoverci fuori dal dolore, dobbiamo rimanere con il dolore nel "qui ed ora" dell'esperienza sensoriale, anche se, preferiamo la protezione dell'annullamento o della ridotta consapevolezza dei sentimenti o sensazioni dolorose.

Perciò, trauma impedisce integrazione. Traumi non risolti creano caos e rigidità persistente nel presente.

E' importante che sviluppiamo le capacità di interpretare nel presente le nostre percezioni, le nostre risposte emotive, reazioni sensoriali e riflessi comportamentali come filtri impliciti che possono dare consapevolezza a ciò che non è mai stato integrato (Siegel).    

Coltivare la mindfulness accresce la capacità di rimane nel presente, di sintonizzarsi con Se stessi, connettersi con gli altri e sviluppare uno stato di integrazione che salvaguarda la nostra salute mentale.

Un processo di integrazione unisce componenti differenziate di un sistema in un tutto funzionale.

Quando il flusso di energia e informazioni attraversano il nostro sistema nervoso in modo del tutto naturale e fluido, l'esperienza è caratterizzata da un senso di coerenza: è connessa, aperta, armoniosa, coinvolta, recettiva, emergente, noetica, compassionale ed empatica (Siegel).

Cordiali saluti
john curcio
Ciao!
Prova a creare la tua pagina web come me! E' facile e lo puoi provare gratis
ANNUNCIO