Integrazione e armonia

Il cervello è un sistema complesso che si auto-organizza per raggiungere livelli di armonia superiori. Però, i dettagli della vita e le problematiche connesse a volte si mettono in mezzo. Trovare una strategia per individuare il caos e la rigidità che possa risultare da ciò è il primo passo verso la liberazione da tali blocchi. Caos e rigidità comportamentale sono la conseguenza di poca apertura e ricettività.
Rimanere in uno stato di presenza ci aiuta a focalizzare la nostra attenzione per stare lontano da torture mentali e cognitivi.

Considerazioni non cliniche

Tutto quello che siamo è il risultato di cosa pensiamo.
Se un uomo parla e si comporta con un pensiero cattivo, la sofferenza lo seguirà.
Se un uomo parla e si comporta con un pensiero puro, la felicità lo seguirà,
come un ombra che non lo abbandona mai.
Con i nostri pensieri costruiamo il mondo.

Aspetti di coscienza meditativa

Tutto quello che viviamo e sperimentiamo è segnato dalla sofferenza, la disarmonia e la frustrazione. L'insorgere della sofferenza, la disarmonia e la frustrazione deriva dal desiderio, la bramosia, l'aggrapparsi. Per raggiungere la cessazione o la fine della sofferenza, la disarmonia e la frustrazione, lasciar andare il desiderio, la bramosia, l'aggrapparsi, l'odio, l'ignoranza e accettare pienamente l' imperfezione, l' impermanenza e l' interconnessione con il tutto.

Integrazione

L'illusione della nostra separatezza crea sofferenza e malcontento. E' necessario considerarsi una parte di un tutto - membro soggettivo di una continuità attraverso il tempo e lo spazio che ci tiene ancorati al presente e ci connette ad una realtà più ampia nel fluide della vita.

Le angoscie e le ansie più profonde sono anche il risultato di uno stato di caos e rigidità e il perseverare dell' illusione di essere impermeabili, inflessibili, oltre ad essere poco disponibili ad una maggiore apertura verso nuovi modi di mettersi in contatto e relazione con noi stessi e con gli altri. 

Le difficoltà che possono derivare da una mancanza di integrazione spingono verso stati di disagio, depressivi oppure psicotici.

Integrare le parti differenziati nell'ombra della nostra personalità ci fa vivere meglio e lontano dalla sofferenza, la disarmonia e la frustrazione.

Processo di crescita

Il processo di crescita personale comprende riuscire ad integrare le parti di Sè e dell' Io che sono nell'ombra della nostra personalità e che sono spesso cause di molta sofferenza, disarmonia e frustrazione. Integrare le parti differenziati aiuterà a diventare più forti, sicuri e di vivere meglio con noi stessi e con gli altri proteggendoci da stati di disagio e di malattia.

Le parti di Sè nell' ombra sono, i sentimenti e i ricordi, che abbiamo represso e soppresso per un senso di colpa, di vergogna e di paura.

Tutti noi, in questo preciso momento mentre leggiamo le parole scritte d'avanti ai nostri occhi, è riuscito, magari solo in parte, a far venire in mente qualche ricordo lontano o meno lontano ( una colpa personale, una vergogna o una paura inconfessata) nell'ombra di un quadro più ampio dei nostri sentimenti, emozioni e ricordi.

Per superarli e di poterli integrare, dobbiamo portarli alla luce - alla luce della nostra piena attenta consapevolezza mindful.

Questo processo ha necessita di fermare la negazione. E' necessario vederli e di riconoscerli come parti di noi, senza giudicare. 

E' tutto ciò ci porterà sempre più vicino ad una liberazione emotiva, sempre più vicino ad uno stato di integrazione ed equilibrio di quelle energie d'ombra all'interno del nostro Sè più ampio e profondo per la quale un processo di trasformazione personale e neurobiologico possa evolversi.

I stati d'ansia, depressivi, psicotici sono anche un espressione di un disequilibrio nelle difficoltà a raggiungere una posizione di maggiore consapevolezza mindful e di integrazione delle parti differenziati presenti nell'ombra di noi stessi.

 

 

Ciao!
Prova a creare la tua pagina web come me! E' facile e lo puoi provare gratis
ANNUNCIO