Presenza - Mindfulness - MindSight

Presenza o mindfulness ci pone e ci rimette in uno stato di maggiore apertura, ricettività e flessibilità di coscienza e di relazione.

Vorrei condividere con voi alcuni pensieri, e solo alcuni dei concetti, una <<road map>>, se vogliamo definirla in questo modo, su come possiamo stare meglio sopratutto con noi stessi e successivamente con gli altri.
 
Mindsight e mindfulness è un meccanismo di fondamentale importanza dietro l'intelligenza sociale ed emotiva. Le persone che riescono a cambiare la propria educazione interna possono regolare la loro salute attraverso lo sviluppo della capacità di auto monitoraggio e modifica più chiaro, specifico e potenziato del proprio stato di presenza. 

Questi concetti teorici e pratici - che fanno parte della nuova teoria della mente - sono stati ampiamente studiati, ricercati e elaborati da Daniel J. Siegel del Mindsight Institute nella California.
 
E' detto che: se vedi gli eventi della tua vita in modo chiaro, allora il tuo vivere andrà bene senza confusione e tristezza non necessaria. A volte la vita è difficile e sofferta e a volte la vita è gioiosa e piena. Con una attenta consapevolezza possiamo minimizzare il dolore e massimizzare le gioie e soddisfazioni.
 
Nelle righe che seguono vorrei portare alla vostra mente un modo di essere, un modo di vivere sulla quale costruire una vita sana lontano da torture mentali senza fine e l'instaurarsi di atteggiamenti psicopatologici che possono spingere verso uno stato di malattia psicologica e mentale: stati d'ansia, nevrosi, angoscia, depressione, psicosi.

Attenta Consapevolezza 
Essere consapevolmente attenti  o <<mindful>> nelle nostre vite è una competenza che può essere coltivato con alcune pratiche mentali cambiando la propria educazione interna.
 
Il suo significato comprende: essere coscienziosi e intenzionali in cosa facciamo, essere aperti e creativi nelle possibilità che si presentano oppure semplicemente essere consapevoli del momento attuale senza aggrapparsi su giudizi - essere <<mindful>> è uno stato di consapevolezza che ci permette di essere flessibili e recettivi e di partecipare pienamente nella vita della nostra mente. 
 
Persone rigide e inflessibile sono poco consapevoli, meno presenti nell'essere e nel vivere liberamente. Sono generalmente più propensi a sviluppare atteggiamenti e comportamenti nevrotici e anche psicotici. 


Presenza è la capacità di muoversi liberamente e fluidamente da un pensiero o sentimento verso una posizione più flessibile e poi ritornare rimanendo focalizzati sullo stato sensoriale e corporeo.
Presenza 
Presenza è la flessibilità con cui siamo in grado di muoverci tra diversi strati di esperienze per non essere chiusi in schemi di attivazione prefissati e ristretti.
 
Per rendere più chiaro l'idea: Quando siamo in grado di muoverci liberamente e fluidamente da un pensiero o sentimento specifico verso una posizione più flessibile di probabilità e poi ritornare ad una posizione di maggiore possibilità saremo in grado di avvicinarci a cosa definisce il significato di presenza.
 
In questo modo possiamo allentare la presa delle nostre abitudini di cui è fatto la personalità per poter piano piano diventare consapevoli di noi stessi.
 
Faccio un esempio: se proviamo rabbia e rimaniamo focalizzati rigidamente su quel sentimento, non possiamo fare altro che rispondere con quello che provoca in noi e verso gli altri.
 
Se invece riusciamo a monitorare (auto osservare) il sentimento di rabbia e tutte le altre sottili sensazioni correlati per capirci di più, per come si presenta alla nostra sensorialità, ad essere ricettivi e aperti, muovendoci fluidamente e liberamente nella rabbia, è possibile andare oltre la nebbia verso una posizione di maggiore riflessività.


Liberarsi
Troppe persone sono poco attenti a se stessi, alle sensazioni presenti e di conseguenze anche alle altre persone. Tendono ad essere spinti da pensieri cognitivi automatici, di routine e giudicanti, più che essere focalizzati sulla consapevolezza dell' esperienza che si prova nel momento presente in cui si prova e in relazione con le altre persone.
 
Educazione interna
Educare la mente a rimane nel presente è una componente di base importante e fondamentale per connettersi con se stessi e con le altre persone - costruisce le capacità ad essere empatici, migliora il benessere personale e il comportamento pro-sociale, promuove flessibilità e resilienza.
 
Ci libera e porta il mondo e i nostri corpi nella pienezza sensoriale semplice e diretta della consapevolezza.  (Siegel).
 
 
 
Disagio e conflitto sono un espressione di disarmonia, mancanza di presenza e un sistema non integrato.
Conflitto
Problematiche nevrotiche sono semplicemente stile di vivere sbagliate. Capita frequentemente alle persone, che, quando incontrano e risolvano problemi della propria quotidianità rimangono comunque insoddisfatti e trovano sempre altri modi per diventare miserabile nonostante i piccoli successi.  

Disagio 
La capacità delle persone di aggrapparsi a tormento, conflitto o infliggere giudizi su se stessi o su gli altri, senza realmente comprendere è uno delle maggiore problematiche esistenziali dell'uomo.

Rimanere focalizzati 
Se si riesce a rimanere focalizzati sulla propria presenza, ponendo l'attenzione spesso e fluidamente sulla sfera sensoriale: gli occhi, le orecchie, le funzioni corporee, i nostri emozioni e sentimenti è probabile che saremo più in grado di vivere nel presente e realizzare un modo autentico di esistere, lontano da razionalizzazioni ossessivi cognitivi, inutili e controproducente per una buona integrazione psicologica e mentale. 

Imparare ad utilizzare e comprendere quanto ci avvolge corporeamente, sarà di sicuro aiuto nel decifrare qualsiasi comunicazione, sia che proviene dall'esterno sia dal nostro interno, sia dalle nostre fantasie o pensieri.
 
Integrazione nel cervello crea e coordina un sistema nervoso bilanciato. Ci permette di avere relazioni empatiche. Un cervello integrato è importante per una mente sana e resiliente.
Conflitto, disagio e tensione sono segni di "non-salute". Ci spinge verso un sistema di maggiore rigidità e caos o entrambe.
E' fondamentale come persone trasformare le nostre interruzioni relazionali con più connessioni con gli altri.
Una mente sana ci aiuta a monitorare il flusso di energia e informazione con stabilità, profondità e chiarezza.
Integrazione interpersonale stimola un' integrazione interna, catalizza una sintonia interiore individuale per essere trasformata in maggiore efficace autoregolazione autonoma.
Cordiali saluti
john curcio
Ciao!
Prova a creare la tua pagina web come me! E' facile e lo puoi provare gratis
ANNUNCIO