Meditazione Mindful

Lasciarsi libero di accogliere le sensazioni e di incontrarli invece di respingerli
Spingersi a rimanere focalizzati sul presente
La meditazione ci porta direttamente in contatto con il presente. Molto utile anche per bambini distratti e disattenti.

Coltivazione di Presenza

Ascoltare le vibrazioni che ci mettono in contatto con il tutto

Noi abbiamo una mente analitica che media i nostri bisogni promuovendo il vivere vite complesse. E pure, sottostante il tutto, noi desideriamo la semplicità e siamo spinti a credere che non possiamo raggiungerla senza complicare ulteriormente le cose. In effetti, è semplice essere semplici, ma dipende da noi.

Per molte persone, essere semplicemente presenti al momento attuale è difficile. Statisticamente, molte persone guardano la televisione per rilassarsi - un attività che proietta le nostre emozioni e pensieri trasportandoci in posti lontano, molto lontano dal qui ed ora del presente. Come cultura siamo abituati ad essere distanti e di usare spesso la distrazione come forma di rilassamento. Guardare la televisione è solo uno delle tante cose che una mente laboriosa userà per non confrontarsi con se stessa.

Mentre alcune pratiche per rilassarsi ci porta lontano da noi, la meditazione ci riporta nel presente. La meditazione e' insieme energizzante e rilassante portandoci più vicino a noi stessi. Crea uno spazio dentro di noi dove possiamo esplorare le connessioni metafisici tra le nostre emozioni e pensieri vaganti e la nostra presenza fisica. Mentre fai meditazione e' importante rimanere focalizzato sul presente e di ricordare sempre che la dimensione fisica è sempre nel qui ed ora.

Ci fa capire e ci mostra che il vero potere è dentro di noi, non una forza irraggiungibile esterna. Ma un invocazione alla pace interiore. Ed è a disposizione di tutti noi.

Come veicoli della coscienza, siamo stati programmati biologicamente a meditare e di poter beneficiare dalla meditazione, tanto quanto designati a camminare. Come camminare, all'inizio può essere difficile rimanere presenti e imparare a come osservare noi stessi.  Tuttavia ci sono delle fasi nella meditazione che include la necessita di confrontarci con il nostro se interiore - gli aspetti oscuri e ombrose - probabilmente uno dei processi più difficile da affrontare. Più tempo una persona è stata distratta dal se, piu difficile potrebbe essere. Ma quando troviamo il nostro equilibrio, la meditazione diventa una seconda pelle.

 

 English

We have analytical minds with mediated wants which promote us to live highly complex lives. And yet, underneath it all we all crave simplicity, but are led to believe it can’t be obtained without further complexity. In fact, it is simple to be simple – and it’s completely up to you.

For many, simply being present in the moment can itself  be  difficult. Statistically the thing most people do to relax is watch television, which takes the emotions and thoughts away to distant dramas and sitcoms; far away from  the here and right now. As a culture we are used to becoming  distant and distracted as a  form of “relaxation”  –  and watching television is only one  of many things a busy mind will do so as not to have to face itself.

While typical modes of relaxation take us away, meditation brings us into the present. It is at once energizing and relaxing, bringing us closer to ourselves. It creates the space within us  where we can  explore the metaphysical links between our wandering thoughts and emotions, and  our physical presence. (As you meditate try to be present and remember that the physical  is always in the here and now.) It shows  us that true power is within  ourselves, not some unattainable outside force. It is an invocation of inner  peace. And it is available to all of us.

As consciousness vehicles, we were biologically wired to meditate and to benefit from meditating, as much as  we were designed to walk. Like learning to walk, it can be challenging at first. There are stages of  meditation which involve  facing inner aspects of  ourselves  – our shadows  –  which can be just about the most  difficult processes one can undergo. The longer one has been distracted from self, the more difficult it  potentially may be.  But, once we find our balance, meditation  becomes second nature.

Il potere della mente

L'ingresso al potere della mente è quasi sempre annebbiato dalle vicende e desideri della vita

All'inizio, l'essere mentalmente ed emotivamente presente può diventare una bella sfida. L'accesso al potere della mente è spesso annebbiato dai desideri e traumi della vita. Per cui, quando ci allontaniamo da distrazione e ci avviciniamo alla profondità della nostra coscienza, possiamo sperimentare un influsso di pensieri e sentimenti irrisolti; i traumi (passato) e paura (futuro) della vita possono entrare nella nostra coscienza spingendoci verso un maggiore chiarezza.

Prima ancora di poter accedere pienamente al potere dentro di noi, dobbiamo affrontare il buio. Possiamo sentire che questo ci allontana da un immediato senso di pace, tuttavia, la pace si raggiunge nel lungo periodo solo se diamo ascolto e risolviamo i pensieri e sentimenti che con continuità entrano nella nostra coscienza. Sappiamo che le nuvole di desiderio e di trauma, adesso riconosciute, schiariranno col tempo, permettendo quei pensieri di attraversare la coscienza mentre ritorniamo alla serenità del momento presente. 

L'idea di perfezionare la meditazione e il movimento meditativo può essere vissuto con intimazione da alcune persone, ma come per qualsiasi altra competenza, la pratica della meditazione ci portera ad avere dei benefici quantificabili e apprezzabili. Lasciate che il vostro ego si abbandona al processo di miglioramento. E' sempre meglio esercitarsi anche per pochi minuti, che non esercitarsi per niente.

Ricorda, che nella vita e nell'arte, la semplicità è bellissimo. Nel meditare, la semplicità è potere. Non ci porta alla mediocrità, ma alla padronanza.

 English

Initially, being  mentally and emotionally present can be confronting. The access to the power of the mind is nearly always clouded by life’s desires and traumas, so when we remove ourselves from distraction and engage only in our deepest consciousness, we may experience an  influx of unresolved thoughts and feelings;  the traumas (past) and fears (future) of life may come into our consciousness, seeking to be cleared.

Before we are able to fully  access the power within, we must  face the darkness. We may feel that this  takes us farther away from an immediate sense of peace, yet  we can only achieve peace in the long-term if we  acknowledge and resolve the thoughts and feelings that continue to arise in our consciousness.  Know that  the clouds of desire and trauma, now acknowledged,  will clear over time, and allow those thoughts to pass through your consciousness as you return to the serenity of the present moment.

The idea of perfecting meditation and  meditative movement can also be intimidating  to some, but like any new skill, practicing simple meditative movements will lead to quantifiable and noticeable reward. Release your ego to the process of betterment.  It is always better to perform simple practices than not to practice at all.

Remember: In life and art, simplicity is beautiful. In meditative movement, simplicity is powerful.  It  does not lead to mediocrity, but to mastery.

Trova il silenzio

Comprendere che la coscienza è senza limiti e che essere in un quieto stato di solitudine alimenta una connessione con l'indefinito della coscienza.

La meditazione è il più importante aspetto del movimento meditativo. All'interno di tutti i movimenti meditativi, o la meditazione seduta, si è consapevole del movimento mentale che ha inizio con uno spostamento di imaginazione verso uno stato mentale dell'essere non visibile fisicamente. Nella meditazione, è la coscienza che trattiene il reale e potenziale potere - atteggiamento che ha bisogno di essere cultivato.

Accedere al potere della coscienza richiede uno sviluppo mentale, fisico e spirituale. Molte cose della vita possono distraci e metterci in disagio. Per questo motivo è essenziale che la meditazione avviene in silenzio o in solitudine, cercare un posto quieto dove possiamo meditare senza essere disturbati. 

Dobbiamo essere consapevoli che la coscienza è senza limiti e insondabile. L'essere in silenzio è un atteggiamento ottimale per esplorare la connessione con quella coscienza insondabile. Scegliere momenti di silenzio e tranquilità allinea la nostra coscienza allo stato naturale che ci spinge verso l'interiore - dove il vero potere, l'intuizione e l'ispirazione risiede.

English

Meditation is the most important aspect of meditative movement. Within all meditative movement or still meditation, there is  mental movement, beginning with an imagination shift into a mental  state of being that one cannot see physically.  In meditation, it is the power of consciousness which holds the  real potential and power, and which  requires real cultivation.

Accessing the power of consciousness requires  mental,  physical and spiritual development, and  solitude is  extremely important to this. Much of life can be  distracting and upsetting to the mind, which is why it is necessary to seek quiet places to meditate undisturbed. One must understand that consciousness is unfathomable and boundless, and that being in quiet solitude  is optimal to exploring  a connection with that unlimited consciousness. Choosing moments of isolation (particularly within nature) aligns our conscious to a natural state that brings us inward – where  the real power, insights and inspiration reside.

Padronanza dell'atteggiamento meditativo

La pratica meditativa costruisce tempo e dona energia e la capacita di essere focalizzato sul presente rendendoci efficienti e in pace con la semplicità dell'essere.

A me piace praticare la meditazione lentamente, per migliorare un ciclo di respiri profondi. Un possibile modo per includere il controllo del respiro è di respirare in sintonia con i movimenti del corpo e del torace. Facendo cio si può generare un potenziale di respiro "chi" forte. 

Comune a tutti i movimenti della meditazione, un motivo per cui alcune persone sono avverse ad iniziare è dovuto al convincimento che non se ne ha bisogno, in quanto, richiede tempo e sforzo. Ma è meglio ricordarsi che la pratica meditativa costruisce tempo. Dona molta energia e capacita di attenzione, e come conseguenza, maggiore efficienza. Nella realtà, invoca la pace e la semplicità. E più di tutto, dipende completamente da voi.

English

I like to practice meditation slowly, to develop a deep breath cycle. One way to include a breath control ‘work in’ is to breathe only with the movements, doing so you can generate tremendous chi and breath potential.

As with all meditative movements, part of the reason people are adverse to beginning it – part of the reason we allow our ego to convince us we do not need to do such practices – is because we see that they take time and effort. But remember, meditative practice  makes  time. It  gives you more energy and  focus, and as a result,  more efficiency.  It actively invokes peace and simplicity. And best of all,  it’s completely up to you.

Cordiali saluti
john b curcio
Ciao!
Prova a creare la tua pagina web come me! E' facile e lo puoi provare gratis
ANNUNCIO